Il Genoa riparte oggi Burdisso e Domizzi difensori nel mirino

Alla spicciolata stanno arrivando a Genova tutti i tecnici e i giocatori che a Pegli saranno protagonisti della passerella rossoblù. L’appuntamento del Signorini nel pomeriggio di oggi intorno alle 16 è di quelli frizzanti. Il nuovo Genoa sta per partire con molta umiltà ma pure con ragionevoli ambizioni. E in questo senso le prime dichiarazioni sono di Lucho Figueroa, ovvero la grande scommessa del campionato 2008-2009. L’argentino ha la fiducia di Preziosi e di Gasperini. Tutti sono convinti che non farà rimpiangere Marco Borriello. E Figueroa ringrazia: «I miei gol saranno la risposta migliore a tutti quelli che mi hanno dato fiducia», ha detto passando da Villa Rostand.
Ma in mezzo al riscatto di chi c’era già, sono tanti che per la prima volta faranno conoscenza del popolo genoano atteso in non meno di quattromila unità a Pegli per il primo abbraccio della stagione. Assenti giustificati Criscito e Bocchetti che stanno per partire per l’avventura olimpica. Ci sarà invece almeno per i primi giorni Vanden Borre che poi con la sua nazionale andrà a Pechino. E infine è attesa una sorpresa: l’uruguayano Olivera, infatti, potrebbe presentarsi ai suoi nuovi compagni. Il suo arrivo è dato per imminente. Dopo il saluto a Pegli, Rossi e compagni raggiungeranno il pre ritiro di Sestri Levante che durerà fino a domenica quando la comitiva raggiungerà Neustift. A Sestri, feudo rossoblù, due allenamenti al giorno, mentre in Tirolo si terranno due amichevoli: il 26 luglio con lo Stubai, il 29 col Rodengo Saiano (C2). Sul fronte del mercato la ricerca è sempre per un difensore e il presidente Preziosi è intenzionato a stringere per Domizzi del Napoli per una cifra intorno ai 5 milioni. Così come ha fatto un sondaggio per avere Burdisso dall’Inter: la società vorrebbe la comproprietà del giocatore. E sullo sfondo c’è sempre in ballo la firma di Rino Foschi come nuovo direttore sportivo, potrebbe firmare già oggi.