Genoa Il ritorno di Ferrari

Non c'è due senza tre: dopo il doppio 1-1 dello scorso campionato, tra Livorno e Genoa esce ancora il segno x, questa volta ricco di gol (3-3). L'amichevole al Picchi è foriera di buone notizie per Gasperini: Matteo Ferrari, venti giorni dopo l'intervento di ernia addominale, è recuperato, Olivera e Jankovic, entrambi a segno, si candidano per una maglia. Il tecnico di Grugliasco oltre a Milito, Gasbarroni e Potenza, lascia a casa Rubinho (affaticamento a un polpaccio, ma non è in dubbio per sabato) e Vanden Borre (infiammazione al ginocchio). È partita vera solo nel primo tempo che il Genoa affronta schierando Scarpi, Sokratis, Biava, Bocchetti, Mesto, Juric, Milanetto, Modesto, Rossi, Olivera e Jankovic. Girandola di gol, tutti nella prima frazione: dopo venti minuti colpo di testa vincente di Jankovic; pareggio immediato di Danilevicius, nuovo vantaggio firmato da Rossi, 2-2 di Tavano su rigore. Al 44 Jankovic pesca Olivera in area (2-3), passa un giro d'orologio e Tavano fa il bis (3-3). Olivera: «Ho tantissima voglia di ricominciare da dove avevo finito. Novellino? Fa parte del passato».