Il Genoa ritrova Grabbi e Zaniolo e il Padova promette battaglia

Federico Casabella

La neve copiosa scesa anche sul «Signorini» ha messo in crisi l'allenamento del Genoa. Lo staff tecnico, ha deciso solo nel primo pomeriggio di portare sul terreno di gioco la squadra, dopo l'intervento degli addetti al campo che ha permesso a Vavassori di allenare la truppa in una ridotta porzione di campo. Sconvolto il piano d'allenamento del mister che non ha potuto preparare la squadra sulla parte tecnico- tattica ma ha dovuto ripiegare su un allenamento fisico.
Notizie positive arrivano dall'infermeria. In vista della gara di domenica pomeriggio contro il Padova, Grabbi e Zaniolo sono recuperati: rientrati in gruppo ieri pomeriggio sono a disposizione del tecnico rossoblu che, domenica, avrà problemi d'abbondanza in attacco. Si allenato con i compagni anche Baldini, fermo ai box per una botta al ginocchio nei giorni scorsi. Unico assente De Angelis, il giocatore è già partito alla volta di Catanzaro, squadra con la quale dovrebbe rimanere fino al termine della stagione.
Clima disteso anche in casa del Padova. Obiettivo dei biancorossi, quello di realizzare una rete tra le mura del «Ferraris», impresa che quest'anno non è riuscita a nessuna squadra ospite: «Affrontiamo una squadra di grande qualità, ma non credo che nel calcio esistano partite più difficili di altre. - ha detto il tecnico patavino Pellegrino- Ogni incontro è di fondamentale importanza e andremo a Genova per fare del nostro meglio». Il tecnico dei veneti cova il desiderio di portare a casa un risultato a sorpresa: «Sono consapevole che andiamo ad affrontare uno squadrone- ha spiegato- ma ho grande fiducia nei miei ragazzi».
Intanto, è stato reso noto il calendario del torneo di Viareggio, che vedrà i Grifoncini esordire contro i messicani del Santos il 14 febbraio. Le altre gare sono state fissate per il 16 (Treviso) e 18 febbraio (Belasica).