Il Genoa sciupa le occasioni ma «rifiorisce» con De Rosa

Vince il Genoa (2-1) e lo fa alla grande, il Mantova che aveva fatto lo sgambetto alla Juve alza la testa solo alla fine con il gol di Spinale. Il primo tempo è il festival dei rimpianti. Perché il Genoa avrebbe potuto chiudere subito la pratica. Il gol di De Rosa al 17' fa volare il Grifone che potrebbe anche raddoppiare una manciata di minuti dopo ma il penalty di Adailton viene neutralizzato da un super Brivio. Non basta? C'è pure la traversa di Milanetto che fa moltiplicare la rabbia. Eppure il Genoa non si fa prendere dall'ansia. Idee chiare e pedalare, sembra questo lo spot della serata. E nella ripresa De Rosa decide di fare un'altra magia. Assist di testa di Adailton, il difensore realizza il 2-0 con una sforbiciata da bomber vero. E chiudiamo con il calcio mercato, Marco Di Vaio è in pole position. L'attaccante del Monaco (ex di Juve e Lazio) avrebbe vinto la concorrenza degli altri candidati al ruolo di bomber rossoblu. Di Vaio, trent'anni già compiuti, potrebbe rientrare in Italia dopo l'esperienza francese. L'affare sembrerebbe in dirittura d'arrivo, il Genoa acquisterebbe tutto il cartellino dal club transalpino. Per il lieto fine mancherebbero soltanto dettagli. Anche se proprio ieri sera l'Atalanta avrebbe fatto un'offerta per Di Vaio. Entro lunedì, comunque si alzerà il sipario e si conoscerà il nuovo attaccante del Genoa.
RUBINHO 6: Nel primo tempo è soltanto ordinaria amministrazione, ma lui risponde presente. Complessivamente poco impegnato.
BEGA 6,5: Non è al meglio per un mal di schiena che lo ha accompagnato per tutta la settimana, però si difende con la solita grinta (dal 44’st Masiello).
DE ROSA 8: Subito in apertura si propone in avanti, ma manca il colpo decisivo a pochi passi da Brivio. Ci riesce al 17' quando ruba il tempo a tutti sul cross di Adailton: esecuzione perfetta. Realizza al 6' della ripresa il bis con una girata splendida.
CRISCITO 6: Dalle sue parti transitano Godeas e Bernacci che cercano di sfruttare i loro centimetri. Qualche sbavatura ma svolge il compito con attenzione.
M.ROSSI 6,5: Toccato duro dopo pochi minuti da Mezzanotti, ma si riprende subito. Al 29' si presenta in zona tiro ma la mira non è precisa. (dal 10' st FABIANO 6: Di nuovo in campo dopo una lunghissima assenza, il suo senso tattico è un patrimonio per la squadra)
MILANETTO 6,5: Rientra dopo la squalifica, la sua presenza a centrocampo è troppo importante per il Genoa. Sempre nel vivo della manovra, sfiora la rete con una morbida punizione che colpisce la traversa.
COPPOLA 6,5 : Con la presenza di Milanetto è più libero di svariare su tutto la linea mediana: alcune intuizioni illuminano il gioco rossoblu.
JURIC 6: Deve affrontare sulla sua corsia Sommese e nasce un bel duello. Alcune discese offensive da applausi, ma dimostra anche grande tempismo nella fase difensiva.
ADAILTON 6,5: Innesca De Rosa per il vantaggio. Potrebbe segnare dagli undici metri ma viene ipnotizzato da Brivio. Comunque, non si demoralizza e trascina il Genoa. Mette lo zampino anche nel bis di De Rosa (dal 47’ st Stellini).
GRECO 6: Bravo quando lancia Botta con un colpo di tacco, fa un grandissimo movimento, gioca spesso di sponda aprendo diversi spazi.
BOTTA 7: Teoricamente sarebbe l'esterno sinistro d'attacco, ma gode di ampia libertà: parte spesso dalla trequarti. Conquista il penalty con uno splendido inserimento. Prestazione esaltante.
GASPERINI (ALL.) 7: Manca Leon e le scelte sono obbligate. Ma mette in campo un Genoa frizzante che piace e tiene ritmi molto alti.
ARBITRO TAGLIAVENTO 5,5: Non convince in diverse occasioni. Vede bene soltanto nel rigore concesso al Genoa.