Il Genoa sempre a caccia del bomber

Cercasi bomber per il Grifone. La precedenza per Enrico Preziosi è sotto gli occhi di tutti. E il ventaglio di nomi è piuttosto ampio. Il Siena è in vendita e così anche Bogdani per cui il Genoa si è mosso da tempo, rischia di scivolare via dalle mani rossoblù. Il presidente toscano De Luca cerca di realizzare più soldi possibili dall’attaccante albanese. Preziosi ha offerto circa 3 milioni di euro e la trattativa è più che a buon punto anche se il calciatore, sponsorizzato anche da Adailton che gli ha parlato benissimo dell’ambiente rossoblù, sta alla finestra per cercare di capire che cosa succederà nel valzer degli attaccanti visto che pure il Palermo è alla ricerca di un bomber considerato che Amauri dovrà stare fuori per più di tre mesi. E Bogdani ora piace pure al Palermo. Il Genoa in più ha fretta perché contro il Pescara alla ripresa del campionato mancheranno oltre a Milanetto anche Fabiano, Rossi ed Adailton. Insomma l’attacco è falcidiato. Per questo Gasperini si aspetta un bomber, forse due. Per questo Preziosi ha nel mirino anche Floro Flores dall’Arezzo. Sostituirebbe Sculli. Il Genoa se andassero in porto tutte queste trattative avrebbe un parco attaccanti di tutto rispetto: Greco, Adailton, Tavares, Floro Flores e appunto Bogdani. Evacuo dell’Avellino, pallino di Preziosi, è stato bloccato ma se ne riparlerà a giugno. In entrata c’è già Masiello, della Juve via Siena, e a questo punto occorre anche controllare la voce «uscite» perché più di 22 giocatori non si possono inserire. E così se Biasi sembra destinato a tornare a Verona, bisogna piazzare come minimo Zeytulaev Pedro Lopez e Aurelio. L’idea era di inviarli tutti a Verona per avere Pegolo in cambio più conguaglio. Ma ora il nuovo tecnico scaligero Ventura ha bloccato la partenza del portiere. Intato l’ex direttore sportivop rossoblù Fabrizio De Poli si è accasato alla Lucchese.