Genoa sperimentale con l’Albinoleffe

Luca Russo

GENOA - La settimana rischiava di concludersi come era iniziata, cioè con l'ennesimo infortunio, ma l'allarme almeno per il geometra del centrocampo è rientrato. L'infiammazione al ginocchio destro di Omar Milanetto sembra già archiviata e il giocatore dovrebbe essere in campo a Bergamo contro l'Albinoleffe mentre resterà fuori per un mese Aurelio alle prese con uno stiramento alla coscia sinistra. Oggi in Lombardia ci sarà anche Domenico Criscito grazie al recupero lampo della sua caviglia. Il calciatore successivamente risponderà alla prima chiamata in azzurro con l'under 21 di Pierluigi Casiraghi. La difesa sarà comunque sperimentale con le assenze contemporanee di Bega, fermo nella migliore delle ipotesi fino a metà dicembre, e De Rosa, stoppato dal giudice sportivo mentre per il resto ci sarà il soltio Genoa. Di fronte un Albinoleffe che sembra diventato imbattibile. Dopo la sconfitta arrivata alla prima di campionato a Lecce, la squadra di Emiliano Mondonico ha infatti collezionato ben nove risultati utili consecutivi. "Beh, ma anche noi abbiamo un bel ruolino di marcia - ha dichiarato Gian Piero Gasperini che ha svolto la rifinitura a porte chiuse - sarà una bella partita". Quattro i precedenti tra le due squadre. Il bilancio parla di un pareggio e tre vittorie rossoblù. Le ultime due sono del campionato 2004-2005. In uno stadio Atleti azzurri d'Italia più genoano che lombardo il Genoa si impose con la doppietta di Stellone e il gol di Makinwa. Al ritorno al Ferraris pirotecnico 3-2 con la rimonta rossoblù firmata ancora da una doppietta di Stellone e dal principe Milito.
Genoa (3- 4-3): Rubinho; Criscito, Biasi, Stellini; Rossi, Coppola, Milanetto, Fabiano; Adailton, Greco, Sculli. Albinoleffe (4-4-2): Acerbis; Colombo, Innocenti, Santos, Garlini; Gori, Belingheri, Del Prato, Poloni; Ferrari, Cellini
SPEZIA - Partita da vincere a tutti i costi per gli aquilotti che oggi al Picco affrontano la penultima in classifica, il Vicenza. Per lo scontro diretto il presidente Ruggeri ha chiesto maggiore determinazione alla squadra. Venti i convocati con Nicola, alle prese con una piccola frattura al setto nasale, che andrà a sedersi in panchina. Per l'ordine pubblico prevista la chiusura di Viale Amendola e viale Fieschi un'ora prima della partita e la riapertura immediata alla fine dell'incontro.
Spezia (4-3-1-2): Santoni; Giuliano, Fusco, Scarlato, Gorzegno; Greco, Ponzo, Frara; Alessi; Varricchio, Dionigi. Vicenza (4-4-2): Zancopé; Martinelli, Fissore, Pesoli, Nastos; Raimondi, Crovari, Padoin, Vailatti; Schwoch, Cavalli.