Al Genoa Store è caccia a biglietti e abbonamenti

Milan vietato ai tifosi rossoblù di fuori provincia Milanetto carica la squadra, Milito titolare

Il conto alla rovescia per il match di domenica al Ferraris col Milan è scandito dall’entusiasmo dei tifosi del Genoa che continuano ad affollare lo Store di Piccapietra. Biglietti a ruba, ne sono stati venduti più di tremila in due giorni (senza contare quei genoani che abitano fuori provincia che non possono farselo acquistare da qualcuno che abita qui perché sono nominali e neppure potranno essere al Ferraris per colpa di un decreto studiato male visto che chi risiede da Varazze e Deiva Marina in poi resterà fuori), mentre prosegue il boom degli abbonamenti arrivati ormai intorno ai 22mila anche se la società rossoblù ufficializzerà il dato solo dopo la partita con i rossoneri. Il dato della passata stagione a 21.675 è stato di fatto superato. L’arrivo di Diego Milito, sempre in attesa del transfer, ha fatto da detonatore alla passione del popolo del Grifone che si avvicinerà sensibilmente, ma potrebbe anche superarlo, al record degli abbonati fermo a diciassette anni fa a quota leggermente superiore a ventitremila.
Numeri snocciolati per dare il segno dell’attesa per lo scontro con Ronaldinho e compagni. In questo senso Omar Milanetto carica la squadra: «Da oltre due mesi non gioco una partita ufficiale e non vedo l’ora di scendere in campo. Il Milan è fortissimo e non tragga in inganno il fatto che abbia perso col Bologna. È stato un risultato bugiardo». Il regista rossoblù è convinto che sarà un match aperto: «Non penso che finirà a reti inviolate e noi per vinceremo dovremo dare il cento per cento e sfruttare quelle due o tre occasioni che ci lasceranno». Infine Milanetto risponde a chi pensa che l’arrivo di così tanti giocatori possa incrinare il gruppo: «Sono stati acquistati tanti professionisti seri e questo è una garanzia per tutti». Gasperini intanto prepara il match con molta attenzione. Ieri Milito, che il mister dovrebbe mettere subito in campo, ha svolto esercizi a parte ed è andata in scena una partitela dieci contro dieci in cui Mesto è stato impiegato tra i titolari. Ma è ancora presto per trarre conclusioni. Gaetano De Rosa, svincolato dal genoa, ha invece annunciato l’addio al calcio e vivrà a Genova.