Genoa, storia di record amari

Luca Russo

Lesione parziale del tendine d'Achille. Il verdetto, già anticipato sabato al «Breda» dai primi rilievi del responsabile sanitario rossoblù Mauro Casaleggio, è stato confermato ieri dalla risonanza magnetica. Lucas Rimoldi, uscito nel primo tempo della gara con la Pro Sesto, dovrà stare fermo per una ventina di giorni. E' l'ennesima tegola che cade sullo spogliatoio del Genoa ed è solo in parte mitigata dalla pausa di campionato di domenica prossima che consentirà al centrocampista argentino un recupero più sereno. Recupero che prosegue positivamente per Nicola Caccia.
Ieri l'attaccante, mentre il resto del gruppo si godeva una giornata di riposo prima della ripresa di oggi, si è allenato al centro Signorini sotto il controllo del rieducatore atletico Paolo Barbero. L'attaccante, infortunatosi il primo settembre, già oggi dovrebbe unirsi al resto del gruppo ed essere disponibile per il match in programma domenica 6 novembre al Ferraris contro il Giulianova. Incontro sul quale la squadra di Vavassori potrà meditare con calma gustandosi intanto primato virtuale e record di risultati utili consecutivi.
Dopo la nona giornata del campionato di serie C1 infatti il vecchio Grifo risulta terzo in classifica a tre sole lunghezze dallo Spezia primo, distacco che senza la penalizzazione sarebbe azzerato. Non solo. La vittoria di Sesto San Giovanni, oltre ad essere la seconda stagionale dopo Ravenna, costituisce anche il 22-esimo risultato utile consecutivo (considerando anche lo scorso campionato) e il dato costituisce un record per il Genoa dalla stagione 1929-1930 da quando cioè si gioca a girone unico. A proposito di dati confortanti c'è poi quello dei gol subiti. La squadra di Vavassori, che deve migliorare molto in fase di impostazione e di realizzazione, mostra invece una difesa granitica con una porta perforata solo tre volte finora, l'ultima delle quali un mese fa a Novara nei minuti di recupero. E intanto i tifosi preparano già la prossima suggestiva trasferta. Per l'incontro a San Marino in programma il 13 novembre si sono già mobilitati l'Associazione Club Genoani, i Grifoni in Viaggio, il Genoa club Nervi '82 e il Genoa Club Palmaro Yuri Terrile.