Il Genoa usa l’arma degli ex per sorprendere la Reggina

Sapori di ex oggi al Granillo, ma nessuno sconto. Dalla Calabria si vuole tornare con i punti, possibilmente tre. Anzi la presenza in campo di rossoblù, già amaranto, può aiutare a interpretare meglio la gara in un campo che si annuncia caldo. Due sono sicuri di scendere sul prato di Reggio, Lucarelli e Leon, l'altro invece ha visto salire nelle ultime ore le sue quotazioni: De Rosa. Ecco la novità che Gian Piero Gasperini si prepara a proporre oggi contro la Reggina. «Ho bisogno di centimetri in difesa», aveva dichiarato fornendo a tutti gli indizi che portano al difensore con il vizio del gol. Un tentativo di sfatare la tendenza tutta rossoblù di subire reti da calci da fermo. Ma con De Rosa in campo ci potrebbe essere anche maggiore possibilità su punizioni e corner a favore nei pressi dell'area avversaria. «A Reggio ho vissuto un periodo meraviglioso della mia carriera e della mia vita - ha commentato il difensore rossoblù - Sarà una partita difficilissima per noi, contro una squadra tosta e in ottime condizioni psico-fisiche. Senza contare che al Granillo gli amaranto hanno una marcia in più. Conosco il valore dei nuovi arrivati, quello dei “vecchi” come Amoruso, Vigiani, Modesto, Aronica e Lanzaro per citarne alcuni. Tutti amici che saluterò con immenso piacere prima dell'incontro». Tutti giocatori che questo pomeriggio al fischio d'inizio di Trefoloni di Siena saranno regolarmente schierati da Renzo Ulivieri che sembra aver dato la scossa all'ambiente calabrese ancora alla ricerca della prima vittoria in serie A dopo averla sfiorata a Napoli. Chi cerca invece il primo gol è l'attaccante del Grifo Lucho Figueroa che sarà proposto dall'inizio al centro dell'attacco «perché bisogna provarlo da subito per capire se sarà utile alla causa rossoblù». «Farà bene perché è determinato e non ha paura», ha assicurato il grande assente, Marco Borriello, fermato dal giudice sportivo. Bloccato da una lieve distorsione al ginocchio è invece Manuel Coppola che è così rimasto a Genova. Nello scacchiere offensivo di Gian Piero Gasperini c'è però anche un'alternativa a Figueroa. Se la pista argentina naufragasse è pronto Sculli punta centrale con Di Vaio a sinistra. Sugli spalti oltre a quelli amaranto ci saranno anche i colori rossoblù garantiti da oltre duecento tifosi che arriveranno da Genova su pullman, pulmini, treno e aereo.