Il Genoa va all’Olimpico forte del sogno di Preziosi

È tranquillo Enrico Preziosi. Nella lunga vigilia che porta il Genoa alla supersfida con la Juventus, il presidente rossoblù non fa una piega neppure di fronte alle lamentele arbitrali che arrivano da Torino da parte di Cobolli Gigli e di Deschamps: «Noi dobbiamo stare sereni perchè sono certo che faremo una grande partita. Le loro proteste non mi interessano. Il campionato è difficile, ma questa partita ce la giochiamo molto volentieri e con la consapevolezza di avere le possibilità di andare avanti in classifica».
Tempo fa Preziosi aveva fatto un sogno e lo aveva raccontato al vicepresidente Pastorello. Erano i giorni in cui il Genoa doveva inseguire il Napoli davanti di quattro punti: «E ora è dietro di due. Sarà una lotta durissima, ma ce la possiamo fare perché non siamo inferiori a nessuno».
Per la cronaca il sogno prevedeva il colpaccio all’Olimpico che ora diventa persino meno impellente visto la classifica del Grifo anche se un grosso risultato con la Juve significherebbe la svolta definitiva.
Preziosi non è neppure preoccupato per una difesa che avrà De Rosa e Bega fuori: «Ma Stellini e tutti gli altri danno ampie garanzie».
L’unico sassolino Preziosi se lo leva a livello giornalistico in sintonia con i mugugni dei tifosi: «Gli altri hanno i giornali e le televisioni su cui piangere noi abbiamo Rai3 che ci dà addosso. Questa storia adesso deve finire».
Dirigerà Morganti di Ascoli Piceno. Con lui l’ultima volta il Genoa vinse alla Spezia.
Intanto la squadra si è allenata senza problemi. Marco Di Vaio carica il gruppo: «La Juventus è piena di campioni e non sta a me presentarli. Partita sulla carta impossibile, ma per questo Genoa nulla è proibito. Dopo cinque vittorie consecutive anche loro dovranno temere noi. Insomma possiamo fargli paura».
Da un ex all’altro, Masiello: «Marcare Trezeguet e Del Piero, ne so qualcosa da quando facevo le partitelle con loro nella Primavera bianconera. Loro cercheranno subito la rete, magari un rigore, ma noi dovremo stare calmi».
I tifosi rossoblù, come sempre, fanno la loro parte. Duemilasettecento biglietti tutti venduti. Una ventina i pullman organizzati, sette dei quali dal Genoa Club Bonilauri di Sestri Ponente.
E c’è anche da registrare la quotidiana voce di mercato: il Genoa sarebbe interessato per la prossima stagione a Spinesi del Catania.