Il Genoa va in scena a Rimini

Porte chiuse a Pegli, porte aperte a Rimini. Nel calcio dell'assurdo di scena in questi giorni c'è spazio ancora per decisioni in cui il ministero non c'entra.
E così ieri mentre a Roma l'Osservatorio per la Sicurezza del Viminale dichiarava lo stadio Neri di Rimini agibile (riservandosi però ulteriori accertamenti, ndr) e quindi aperto al pubblico per la gara di domani (ore 15) con il Genoa, al Pio XII appariva la fatidica scritta in questi giorni più volte pronunciata da ministri, politici e presidenti. Ecco i cancelli chiusi, ma la scelta, come ogni settimana in cui ci sono da affinare le contro misure per il prossimo avversario, è stata di Gian Piero Gasperini, braccio operativo di un calcio sano che ha voglia di riprendere.
Sul campo del Signorini, appesantito da una pioggia incessante, il tecnico rossoblù ha così schierato due squadre, dieci contro dieci. Un'ora e mezza di lavoro nella quale l'allenatore del Grifone ha fatto le prove generali in vista della partita di domani in Romagna. E si è così fatta ulteriormente strada l'ipotesi che alla ripresa del campionato venga proposta una formazione simile a quella vista a Napoli. Ferme restando le assenze di Juric, squalificato, e di Adailton, alle prese con la pubalgia e in cura a Forlimpopoli (FC), il tridente che dovrebbe essere proposto potrebbe ancora una volta lasciare fuori un attaccante 'puro' per dare spazio ad un giocatore offensivo sì, ma con maggiori garanzie di copertura.
E allora ecco, a seconda delle esigenze, l'avanzamento di Rossi o Fabiano con l'impiego di Botta a centrocampo e uno tra Greco e Leon in panchina. Ma non si può nemmeno escludere il debutto di Galeoto che, nove giorni dopo il suo arrivo, ha confermato di essere in gran forma nonostante i suoi 35 anni. Molta attenzione dunque verso una sfida dalla quale potrebbe arrivare il segnale che la traversa di Stellini al 48' al San Paolo ha impedito di lanciare già a Napoli: il Genoa si impone anche in trasferta ed è la vera seconda forza del campionato di serie B.
Una vittoria intanto l'ha già ottenuta la Primavera di Torrente che ieri a Ceparana (SP) ha esordito nel torneo di Viareggio - 59° Coppa Carnevale. Una rete di Siligato nei minuti di recupero ha infatti permesso ai grifoncini di superare per 1-0 la Reggina. Dopo un primo tempo equilibrato sono stati i rossoblù a sfiorare il vantaggio con Forestieri e con lo stesso Siligato che poi in contropiede ha punito i calabresi. Ora il Genoa tornerà in campo domani alle 15 ad Arenzano contro i New York Metrostars.