Il Genoa verso quota ventimila

Luca Russo

C'è un fermento attorno alla squadra rossoblù che il sabato pomeriggio sembra non aver affatto frenato. Il Genoa piace, gioca al calcio e domani per il debutto casalingo al Ferraris con il Rimini ci sono tutti gli ingredienti per avvicinarsi a quota 20mila spettatori. E sì perchè anche il numero degli abbonamenti, sottoscrivibili fino alla partita con i romagnoli (ma la società non ha ancora posto un termine definitivo, ndr) è in continua crescita. Si procede alla media di oltre cento al giorno e considerato che il campionato è già iniziato la cifra è di tutto rispetto. I dati di ieri sera parlavano di 14.500 abbonati con costante afflusso al Genoa Store anche per l'acquisto di biglietti singoli in prospettiva per la trasferta di Modena.
Ma domani a Marassi ci saranno anche centoventisette giovani che senza la generosità rossoblù non avrebbero potuto seguire la propria squadra del cuore e almeno per un'ora e mezza sentirsi uguali agli altri. Sono i pazienti di comunità terapeutiche e i bambini di istituti scolastici che beneficeranno della terza edizione di un «Un cuore grande così», iniziativa partita da uno psicoterapeuta tifoso rossoblù, Lorenzo Maura, diffusa sui muri dei tifosi in internet e poi estesa a tutto il mondo genoano per acquistare abbonamenti del Genoa da destinare a persone in difficoltà. Quest'anno i versamenti raccolti attraverso le magic box, sistemate all'ingresso dello stadio e nei punti vendita degli abbonamenti, hanno toccato i 18mila euro, quadruplicando quello che era stato il risultato della prima edizione.
Mercoledì sera in un locale del centro storico genovese è avvenuta la consegna delle tessere di fronte al variegato mondo rossoblù dalla società alla varie anime della tifoseria organizzata, dalla Fondazione al tifo comune. Tutti assieme attorno ad un unico obiettivo: a testimonianza che le divergenze spesso si superano solo se si ha davvero un cuore grande così.
Ieri intanto la squadra ha sostenuto una seduta tattica a porte chiuse con la partecipazione dei «nazionali» Aurelio e Criscito. I due giovani rossoblù sono rientrati dalla bella prova con l'under 20 allenata da Pierluigi Casiraghi che si è imposta sulla Svizzera proprio grazie ad un gol di Aurelio.
Genoa-Rimini sarà diretta da Antonio Damato di Barletta. Quattro i precedenti con i rossoblù: Genoa-Pavia 1-0 (2005), Genoa-Padova 0-0 (2006), Spezia-Genoa 2-0 (2006) e Genoa-Monza 0-1 (2006).