Genoa Vince ed è 4° Il Cagliari accusa l’arbitro

Il Genoa espugna il Sant'Elia grazie ad un gol di Olivera, a cinque minuti dalla fine, ma il Cagliari non ci sta. Costretta a giocare in 10 per l'assurda espulsione nel primo tempo di Cossu per doppia ammonizione (ma in occasione del secondo giallo il fantasista cagliaritano non commette neanche fallo), la squadra di Allegri ha disputato un'ottima partita, attaccando e andando vicina al gol in più occasioni, per arrendersi poi nel finale quando il solito bel Genoa ha sfruttato la superiorità numerica, e la bravura di Gasperini che ha azzeccato i cambi, per centrare il gol della vittoria. È finita con tutto lo stadio che urlava «ladri, ladri», ma il Genoa - che con questa vittoria rilancia le proprie ambizioni europee - non ha rubato nulla. Purtroppo una bellissima partita, tra le due squadre rivelazione del campionato, è stata rovinata da un arbitraggio non all'altezza. Cagliari vicino al gol con Lopez, nel primo tempo, che di testa colpisce il palo. Una traversa anche per il Genoa, con Milito, nella ripresa. Finale ricco di emozioni: Lazzari vede Fini solo davanti a Rubinho, ma il centrocampista sardo spreca una grande occasione. Tre minuti dopo la beffa, con la firma di Olivera.