Il genoano Scarpi a lezione da Mazzarri «spia» le strategie in vista del derby

(...) indenni dal match contro i nerazzurri, adesso in qualche modo bisogna pensare al campionato: due trasferte consecutive, contro altrettante squadre impegnate nella lotta per la salvezza, diranno se la Samp può avere ancora qualche ambizione. Per Walter Mazzarri il settimo posto è ancora possibile, ma sarà obbligatorio vincere contro Lecce e Catania. Impegni non facili, quasi proibitivi. Primo: la testa è all' Inter. Secondo: in questi quindici giorni si dovrà parlare anche di mercato, a cominciare dal solito tormentone per il rinnovo del contratto di Angelo Palombo. Subito dopo Pasqua ci sarà un altro incontro tra le parti e non è escluso che questa volta si possa arrivare alla fumata bianca. Nel frattempo il tecnico blucerchiato si coccola il capitano che, con i due gol segnati domenica contro il Napoli, ha dimostrato di non lasciarsi condizionare dalle grane sul rinnovo: «Sono voci - ha spiegato Mazzarri - da mettere in preventivo in questa fase della stagione, ma l'importante è che non disturbino il giocatore. È fondamentale per la Sampdoria avere Palombo al massimo in queste otto partite che ci restano da disputare». E sabato il tecnico dovrà rinunciare allo squalificato Campagnaro, oltre che a Raggi che non recupera dalla contrattura (sono comunque escluse lesioni).