Genova, 250mila euro per una rivista scolasticaIl Pdl attacca la Regione Liguria: sono troppi

E' polemica per la decisione della giunta di centro sinistra di spendere 250mila euro per una rivista per le scuole. I consiglieri regionali del Pdl presentano un'interrogazione: "Non contestiamo la valenza dell'iniziativa in sé, ma con molte meno risorse economiche si possono avere risultati più efficaci"

E' polemica alla Regione Liguria. Il tema è quello degli sprechi, in un periodo in cui di sprechi sarebbe bene non parlare. Dopo la proposta di legge in Regione "disposizioni sulla razionalizzazione delle partecipazioni regionali", i consiglieri regionali del Pdl Matteo Rosso e Marco Melgrati hanno chiesto alla giunta di spiegare la spesa di 250 mila euro per una rivista per le scuole.

"Abbiamo presentato una interrogazione - hanno detto - perché la Giunta ha pagato all’Agenzia Liguria Lavoro 250.000 euro per finanziare la redazione e pubblicazione del mensile Zai.Net Liguria, rivista distribuita nelle scuole e dedicata ai giovani per gli anni 2010 e 2011".

Rosso e Melgrati hanno spiegato: "Non contestiamo la valenza dell'iniziativa in sé, che finanzia un progetto con finalità educativa di informazione e comunicazione tra i giovani, ma i metodi. Siamo infatti conviti che con molte meno risorse economiche, facendo lavorare qualche giovane impegnandolo in percorsi di work esperience e utilizzando strumenti in voga tra i ragazzi si possano avere risultati più efficaci sia sotto il profilo della diffusione delle informazioni sfruttando le potenzialità dei social network o dei siti web, sia sotto il profilo della finalità lavorativa a favore dei giovani".