Genova, 40enne evirato dall'amante gelosa

Un 40enne sotto choc in un pronto soccorso con un testicolo
tagliato e l’altro sanguinante. Prima ha detto che era stato un incidente, poi ha ammesso che era stata la sua "fidanzata"

Genova - Evirato dall’amante gelosa: questa la disavventura di un uomo di 40 anni, che si è presentato domenica scorsa sotto choc in un pronto soccorso a Genova con un testicolo tagliato, probabilmente da un coltello, e l’altro sanguinante. In base alla prima ricostruzione fornita dalla polizia, l’uomo, un professionista del quartiere residenziale genovese di Castelletto, aveva detto inizialmente ai medici di essere stato vittima di un incidente. Ma poi alla polizia ha affermato di essere stato aggredito dalla "fidanzata".

I contorni della vicenda devono ancora essere chiariti, ma l’ipotesi degli inquirenti è che l’autrice dell’aggressione fosse gelosa della moglie dell’uomo. Di certo il 40enne, quando si è presentato domenica scoesa all’alba all’ospedale Galliera, aveva il testicolo destro staccato quasi del tutto, con la ghiandola genitale irrecuperabile, e un’emorragia estesa all’altro testicolo, definito dai medici in condizioni gravissime. L’uomo è stato poi trasferito al reparto di urologia dell’ospedale San Martino di Genova e sottoposto a un intervento chirurgico. Il commissariato ha identificato l’autrice dell’aggressione e compiuto un sopralluogo nell’appartamento dove si sarebbe consumato il fatto.