Genova cerca i nipoti dei garibaldini

Sarà uno dei fiori all’occhiello di Sori. È la biblioteca pubblica intitolata a «Italo Calvino» che questo pomeriggio alle 18 inugurerà la nuova sede. La raccolta, che ha trovato spazio al primo piano della struttura che già ospita il Teatro comunale, è cresciuta per l'occasione di oltre cento libri. Nella grande sala di duecento metri quadrati, realizzata in osservanza delle moderne norme che riguardano le biblioteche pubbliche, è possibile consultare ben novemila volumi tutti a scaffale, soprattutto di narrativa italiana e straniera, numerosi cd, in nove comode postazioni di lettura e due multimediali, che saranno accessibile tutti i giorni tranne la domenica.
La Biblioteca comunale, dedicata a «Italo Calvino», è un'antica istituzione sorese. Prima sistemata in alcuni locali del Palazzo comunale, nel 1995 aveva trovato posto in quello che è oggi il foyer del Teatro, quindi la decisione di ricollocarla in uno spazio nuovo e idoneo alle necessità della cittadina.
«La Biblioteca insieme al nuovo Teatro - ha precisato il sindaco di Sori Luigi Castagnola - costituiscono un importante centro di aggregazione per tutto il Golfo Paradiso. La mostra 'Omaggio a Picasso', ancora allestita nel foyer del Teatro, indica l'attenzione dell'amministrazione alle attività culturali e costituiscono l'adeguamento della città agli standard formativi di una comunità molto viva».