Genova Il derby delle deluse rimaste senza big

Genova Ad inizio stagione doveva essere il confronto tra due squadre in ascesa, con la Samp che prometteva scintille in Champions e il Genoa che avrebbe dovuto puntare al quarto posto: da una parte Cassano-Pazzini, dall’altra Toni-Ranocchia. Macché, stasera a Genova si gioca uno dei derby meno sentiti dalle tifoserie ancora scosse per il ridimensionamento subito in pochi mesi.
Stasera alle 18.30 al Ferraris i giocatori a cui si chiederanno i gol per battere i cugini sono Maccarone per la Samp e Floro Flores per il Genoa. Tra le poche certezze del recupero della gara sospesa il 19 dicembre causa neve, ci saranno ancora le condizioni meteo avverse: è prevista pioggia battente e si giocherà su un campo al limite della praticabilità per un terreno di gioco precario da tempo. Nonostante l’orario e il poco appeal della partita lo stadio sarà esaurito con 31mila tifosi. In casa Samp rifinitura senza intoppi con il presidente Riccardo Garrone salito a Bogliasco per spronare la squadra e il tecnico Di Carlo intenzionato a confermare l’undici che ha battuto il Bologna. Nel Genoa indisponibili Boselli e Destro.

La classifica della serie A: Milan 52; Napoli 49; Lazio 45; Inter* 44; Udinese 43; Juventus 41; Palermo 40; Roma* 39; Cagliari 35; Fiorentina* 32; Chievo 31; Sampdoria* 30; Genoa* e Bologna* (-3) 29; Parma e Catania 26; Lecce 24; Brescia 22; Cesena 21; Bari 15. *una partita in meno.