Genova guarda all’estero, crescono le imprese che operano fuori Europa

L’economia di Genova regge soprattutto sulle aziende che esportano. È quanto emerge da un’inchiesta promossa dal gruppo Seat Pagine Gialle che mette in evidenza come nel capoluogo ligure il 59 per cento degli operatori abbia attività di export sia presso Paesi dell’Unione Europea, sia in Paesi extra Unione Europea risultando al di sopra della media nazionale (56 per cento). Dall’inchiesta del gruppo emerge come un terzo degli operatori del capoluogo ligure stiano preparandosi per aprirsi al mercato internazionale.
Inoltre, per le aziende esportatrici la promozione all’estero avviene attraverso un mix di mezzi diversi, dove spicca l’utilizzo del web, canale usato dal 58 per cento degli operatori. Oltre ad internet, gli altri canali maggiormente utilizzati sono quelli del contatto diretto con i clienti attraverso depliant e fiere, e i media specializzati come le riviste di settore.