Genova ha fame di artisti, nasce il consorzio per Arte e Spettacolo

TURISMO Lo sviluppo turistico e artigianale stimola ad investire nel campo artistico

Chi l’ha detto che in momenti di crisi bisogna mettere da parte qualsiasi aspirazione e cercare un lavoro qualsiasi pur di portare a casa uno stipendio? Il mondo non si ferma, la cultura neanche e per chi nella vita sogna di poter sfondare come artista potrà anche avere un’opportunità in più. Ci sono mestieri che non tramontano e che, anzi, sembrano essere in espansione. Tanto che la Confapi Liguria, la confederazione della piccola e media industria privata, ha deciso di creare a Genova per il mercato artistico della nostra Regione un consorzio per promuovere lavoro nel settore dell’arte e dello spettacolo. «Un progetto con contenuti innovativi che spinga i giovani a formarsi in un settore che è in assoluta via di espansione - racconta Maria Teresa Falbo ideatrice dell’iniziativa -. Potrebbe sembrare strano ma il settore in via di sviluppo in questa regione è il turismo, collegato a questo l’artigianato: ci sono tante figure richieste dalla piccola e media impresa che però necessitano di una migliore formazione».
Così ecco nascere un consorzio che catalogherà persone che vogliano lavorare ed affermarsi nel campo artistico e dello spettacolo proponendo nel contempo una formazione qualificata e offrendo opportunità di occupazione. «Vi potranno aderire -spiega Falbo- singoli artisti, gruppi, compagnie teatrali, cantanti, musicisti, sceneggiatori, pittori, poeti e tutte quelle persone che sognano di poter trasformare in un lavoro i propri talenti personali». La Confapi si rivolge ai professionisti già affermati e ai giovani che devo ancora formarsi: «Vogliamo stimolare la cultura - ribadisce il presidente del consorzio Arte e Spettacolo della Confapi-, il messaggio che lanciamo ai nostri ragazzi è quello di crederci anche se siamo in crisi perché questo è un mondo produttivo».
Il nuovo consorzio sarà operativo tra un paio di mesi con corsi in informatica musicale, lingua inglese finalizzata alla recitazione, laboratori teatrali, «questo per noi è un progetto altamente innovativo - spiega il segretario regionale della Confederazione Roberto Parodi - e vuole diventare il punto di incontro ideale tra impresa e proposte formative, culturali: per creare lavoro e valorizzare comparti dell’impresa ligure come turismo, artigianato e tradizioni popolari». Tra le tante iniziative previste dalla presidente del nuovo consorzio anche l’istituzione di un Osservatorio per la ricerca e lo studio dello spettacolo e della tradizioni popolari. Contatti alla sede di Confapi Liguria piazza della Vittoria 12/8, telefono 010/5959731, e- mail: apigenova@confapiliguria.it.