Genova imita Monaco e alza i boccali per la festa della birra

Genova über alles! Da domani a domenica 23 ottobre Piazza della Vittoria ospiterà, per il terzo anno consecutivo, l’unico Oktoberfest italiano ufficialmente riconosciuto dalle autorità bavaresi. I primi boccali verranno serviti domani nel tardo pomeriggio al termine della cerimonia di inaugurazione con la tipica apertura a colpi di martello della botte di legno da 50 litri. Sotto il tendone, aperto tutti i giorni dalle 12 alle 2 di notte, si potranno gustare la «Marzen», una chiara prodotta esclusivamente per l’Oktoberfest dalla storica birreria Hofbraü di Monaco e servita nel tipico «mass» da litro. «Il prezzo però sarà inferiore - ha sottolineato Alessio Balbi, titolare della birreria Hofbrauhaus e organizzatore dell’evento insieme a Camera di Commercio, Ascom e Civ Piazza Vittoria - serviremo la birra a 9 euro al litro contro i 9,60 di Monaco: un piccolo sforzo per venire incontro alla crisi». Ma non ci sarà solo la birra. Negli stand allestiti in piazza si potranno degustare i prodotti tipici bavaresi: dallo stinco di maiale ai celebri wurstel bianchi, dagli spaetzle ai crauti, dai brezel giganti allo strudel, il prosciutto bavarese, le costine e la celebre wiener schnitzel. Obiettivo degli organizzatori: replicare i 45 mila visitatori dello scorso anno. «Nonostante sia venuta così tanta gente non abbiamo registrato alcun problema di ordine pubblico - ha precisato Balbi - Quest’anno la sicurezza sarà gestita da una trentina di addetti che controlleranno, girando anche tra i tavoli, che tutto fili liscio».
Il messaggio dell’Oktoberfest genovese, in linea con quello bavarese, è che «la birra è cultura e deve essere capita, apprezzata e assaporata». «Per far capire meglio questa filosofia e per dimostrare che si può bere in maniera consapevole - ha sottolineato Balbi - abbiamo anche invitato diverse associazioni che si battono contro l’alcol, tra cui la Sia del dottor Testino, ma purtroppo non abbiamo avuto alcuna risposta, peccato».
Durante l’evento, ci sarà spazio anche per la musica con tre gruppi bavaresi, per convegni, spettacoli per famiglie e bambini.