Genova importa dalla Francia le rapine nelle auto ai semafori

I delinquenti emigrano in Liguria perché in Costa Azzurra le telecamere li fanno arrestare

Diego Pistacchi

Un reato d’importazione. In Francia, sulla Costa Azzurra in particolare, sono diventati famosi come «vol à la portière». In Italia, soprattutto a Genova e in Liguria per una questione di vicinanza geografica, si stanno moltiplicando anche se la traduzione letterale di «furti alla portiera» necessita di una precisazione che permetta di identificarli come veri e propri scippi, messi a segno ai semafori, a danno degli automobilisti in attesa di partire da parte di malviventi a bordo di moto e scooter. La tecnica è la stessa e il fenomeno, relativamente nuovo in Liguria, prende piede probabilmente (...)