A Genova nasce il primo baby atelier

Paola Balsomini

Nel film «C’è posta per te» con Tom Hanks al centro della trama c’era l’antitesi tra il negozietto «Dietro l’angolo» che vendeva libri per bambini e il megastore che allettava, a New York, grandi e piccini con offerte e cappuccini caldi. Ampi metri quadrati di giochi, bar e pagine illustrate. Un film, appunto, almeno per Genova, ostile alle novità e alle opportunità da cogliere al volo. Invece Tom Hanks è stato il primo a dimostrare che il prodotto funziona, perchè per i piccoli si spende di più e più volentieri, perchè nel capoluogo ligure gli unici megastore sono quelli di elettronica. Così c’è chi ha pensato che in Liguria un mondo dedicato soltanto ai più piccoli potrebbe rivelarsi un boom vincente. E’ un progetto Falc e si chiama «Casa Naturino», non solo un semplice negozio dedicato, al piano terra, soprattutto alle calzature, ma un baby universo per la lettura, i giochi e gli incontri «da favola». L’inaugurazione, a cui parteciperà l’ex giocatore del Napoli Ciro Ferrara, è per questo pomeriggio alle 16 in via XX Settembre 11/13 Rosso e lo Store si sviluppa su tre livelli, per una superficie totale di 200 metri quadrati. Al piano terra si potranno scegliere le baby calzature, mentre al secondo sarà allestito uno spazio culturale. Il progetto in questo caso nasce dalla collaborazione tra la Falc e la storica libreria per ragazzi «Giannino Stoppani» di Bologna, noto al pubblico per la qualità dei suoi giocattoli. Insomma uno spazio polivalente dove fare shopping, ma anche leggere, giocare e confrontarsi. Basta salire al terzo piano infatti per incontrare uno spazio dedicato agli incontri e alle iniziative, uno spazio aperto alle suggestioni e dalle infinite possibilità: a volte atelier presso il quale i bambini lavorano e creano con la guida di un artista o un illustratore, altre teatro per le narrazioni, poi ancora sala di proiezioni. Una sorta di «soffitta» accogliente, ludica e didattica insieme, che permette ai bambini di incontrarsi e di vivere esperienze creative.
Ma la trasformazione da ampio negozio dedicato ai bimbi ad un vero e proprio magastore arriverà con l’apertura di un parrucchiere, anche in questo caso rigorosamente per bambini, e di un bar che sarà il punto d’incontro per i genitori che accompagneranno i figli in una sorta di parco giochi nel centro della città.
Il primo appuntamento «culturale» e di svago è fissato già per questo pomeriggio (giovedì 24), alle ore 16 con la banda «Fanfara Burek». Gli appuntamenti giornalieri poi saranno suddivisi per fasce d’età: domenica lo spettacolo sarà dedicato ai bambini dai 3 ai 6 anni «Una domenica rosso Olivia», mentre mercoledì 30 sarà allestito un vero e proprio laboratorio con Dario Apicella che, insieme agli under 5, costruirà un paracadute, con «La scienza in altalena». Domenica 4 sarà la volta delle filastrocche con la voce narrante di Elsa Bossi. L’ultimo appuntamento prima di Natale sarà ovviamente con «Aspettando Babbo Natale», questa volta riservato ai bimbi, ma anche ai nonni che decidono di accompagnare il nipotino. L’universo per i piccoli genovesi, insomma, sta per aprire i battenti. A New York era un film, a Genova è diventato realtà.