Genova nei piani di Marcos

Il subcomandante Marcos, e cioè il capo dei guerriglieri zapatisti del Chiapas, in Messico, vuole venire a Genova «a piantare piccole conchiglie alla statua di Cristoforo Colombo e nel luogo dove venne ucciso Carlo Giuliani». A prescindere dall’irriverente accostamento tra il Grande Navigatore e il giovane no global morto mentre tentava di ammazzare un carabiniere, pare che Marcos voglia venire in Italia per giocare una partita di calcio contro l’Inter. E così persino la guerriglia diventa spettacolo.