A Genova non si sa quando andare al cimitero

(...) «come faccio a venire a trovare mia sorella che tutti gli altri giorni sono in ufficio a lavorare?».
Sì perché, secondo l'avviso, tutti i cimiteri tranne quello monumentale sono chiusi praticamente in tutti i pomeriggi domenicali e in tutte le festività. Eccezione a Natale dove, proprio come per fare un regalo, i cimiteri rimangono aperti anche se la chiusura è anticipata mezzogiorno e mezza. Attenzione, anche in questo caso come nei giorni lavorativi, l'ingresso è consentito fino a mezz'ora prima della chiusura.
Il problema è - per chi non visita con regolarità le tombe e quindi è poco attento agli orari - evitare viaggi a vuoto. L'unico modo per conoscere gli orari nei giorni festivi sembra Internet. Il Comune, infatti, ha inserito nel proprio sito una sezione molto dettagliata riguardo tutti i cimiteri civici. E proprio qui comincia un altro percorso ad ostacoli. Infatti - se è vero che, come diceva Totò, la morte è una livella - gli orari di apertura e chiusura dei cimiteri non sono affatto livellati. Un po’ come se fosse stato impossibile uniformarli. Orario di apertura, a seconda del cimitero, tra le sette e trenta e le otto e trenta. Orario di chiusura tra le 15 e le 17 nei giorni feriali, domenica e festivi alle 13, ad eccezione però di Staglieno e San Desiderio. Senza contare che ci sono alcuni cimiteri, come Bavari e Nervi 2, che aprono solo in alcuni giorni della settimana. Per orientarsi l'unico mezzo è la tabella pubblicata su Internet. E chi, come molti anziani, è poco pratico di computer? L'unica soluzione nei giorni festivi, rimane andare a vedere il cartello, se non si ha la fortuna di trovare il cancello aperto. Intanto a Nervi una coppia scesa da un’auto targata Milano si allontana sconsolata dopo una silenziosa preghiera sul piazzale: un momento di raccoglimento che, nell’aldilà, sarà stato sicuramente apprezzato.