Genova regina delle fiction piace persino agli inglesi

Provate ad accendere la tv, andare al cinema, guardare uno spot e cercate di riconoscere il set. La Liguria e Genova in particolare sarà lo sfondo di storie di ogni tipo. L’esordio tv su Canale 5 della serie «48 ore» interamente girata a Genova è imminente e dai primi di maggio le vie del capoluogo ligure saranno sotto gli occhi attenti di tutti gli italiani. A maggio, Genova alla ribalta anche sui canali satellitari grazie a due puntate di «Presenze» che andranno in onda su Sky Vivo e alle dieci puntate di «A1-Adventure 1», programma dedicato agli sport estremi che andrà in onda su Fox. Non solo Genova al cinema, ma il cinema nuovamente a Genova. Le riprese riprenderanno ad agosto per un film chiamato proprio «Genova» diretto da Michael Winterbottom. Tornano anche le fiction con produzioni Rai pronte in questi giorni per le prime riprese per una miniserie dal titolo «Exodus» che si girerà a Genova e alla Spezia. Anche un cortometraggio ideato e diretto da Marzio Mirabella è pronto al primo ciak. La zona portuale sarà invece teatro per prestigiosi produzioni inglesi, come quelle per «Breakfast show», uno dei programmi più seguiti non solo in Gran Bretagna ma in tutta Europa. Numeri positivi quelli che vengono da «GenovaSet» che rivelano come la Superba stia riuscendo ad attirare l’attenzione di sempre più produzioni. Negli ultimi due anni sono in media una settantina le assistenze annuali prestate per film, fiction, cortometraggi, spot, videoclip, documentari, programmi tv, servizi fotografici girati nella sola Genova. Presenze che aiutano a far conoscere la Liguria in Italia e nel mondo e che hanno portato, solo l’ultimo anno, oltre 4 mila e 300 pernottamenti negli alberghi genovesi.