Genova rende omaggio al «suo» Lele

È un omaggio corale e commosso quello che Genova tributerà nei prossimi giorni a Lele Luzzati, a poco più di un mese dalla sua morte. Da domani a domenica, una full immersion di iniziative (mostre, proiezioni di film, il ricordo degli amici Dario Fo e Franca Rame) patrocinate da Comune e Regione in sinergia con Università, teatro della Tosse, Museo Luzzati, palazzo Ducale, area Porto Antico e comunità Ebraica «per rimarcare tutti insieme quello che ha rappresentato Lele per la nostra città», scandisce Luca Borzani, assessore alla Cultura del Comune. Il sipario si alza domani alle 17 nel palazzo della Regione dove verrà inaugurata «Pulcinella e gli altri. Un omaggio al cinema animato di Emanuele Luzzati», a cura di Anna Costantini e Sergio Noberini. Mentre alle 19.15 è previsto il momento forse più importante del tributo di Genova al grande scenografo scomparso il 26 gennaio scorso. Al teatro della Tosse il sindaco Giuseppe Pericu consegnerà il Grifo d'oro al museo Luzzati. Prima del conferimento, Tonino Conte ricorderà l'amico Lele insieme a Santuzza Calì, Flavio Costantini, Piero dello Strologo, Giacometta Limentani, Paolo Poli e Danièle Sulewic. Nella cornice di eventi rientra anche la mostra di venerdì a porta Siberia: «Emanuele Luzzati - viaggio nel mondo ebraico» con l'esposizione di una quarantina di opere donate dall'artista al museo ebraico. Tra queste un pannello con 50 piastrelle che raffigurano una tavola pasquale inedita.