Genova riscopre il «Ciclotappo»

In Italia, ogni anno, vengono prodotti 33 miliardi di tappini a corona. Quale iniziativa potrebbe essere più efficace per sensibilizzare la città al recupero di questi oggetti se non attraverso il Giro d’Italia con il Ciclotappo?
La seconda tappa di uno dei giochi più vecchi e semplici del mondo oggi si disputerà proprio a Genova, alla Fiumara.
Dopo la partenza del Giro, avvenuta il 5 giugno a Torino in onore della designazione olimpica della città, Genova diventerà quindi per un giorno capitale del «tappino». La gara, gratuita per tutti i partecipanti, si svolgerà a partire dalle ore 14.30 fino alle ore 18.30 nel centro commerciale del ponente genovese. Non mancheranno, ovviamente, i più forti atleti liguri di questa antica specialità sportiva. Regione particolarmente attiva visto che nel 1993 proprio da Genova è partita la riscoperta del gioco. Tanto che è proprio il capoluogo ligure ad ospitare la sua Federazione Nazionale, presieduta da Gualtiero Schiaffino.
Il Giro avrà poi il suo epilogo a Milano il 18 settembre all’interno del Salone Internazionale della Bicicletta.
Proprio grazie alla riscoperta del Ciclotappo il Consorzio Nazionale Acciaio ha avuto anche l’idea di sensibilizzare ad un riciclo mirato dei tappini a corona, che ovviamente invece di finire nei rifiuti potrebbero essere utilizzati per una serata diversa con gli amici.
E anche se non si partecipa al Giro d’Italia in molti si accontentano di una spiaggia, un pò di sabbia e qualche duna.
Il divertimento è sempre assicurato.