«Genova si candidi a sede della giornata dei Giovani»

Genova si candidi ad ospitare una prossima edizione della Giornata mondiale della Gioventù. Appena chiusa la tappa australiana dove Benedetto XVI ha incontrato oltre centinaia di migliaia di giovani giunti da ogni parte del mondo, ecco che dal capoluogo ligure parte una richiesta affinché Genova sia scelta tra le future tappe (la prossima è la Spagna) del «tour pro giovani» del Pontefice. La proposta, attraverso un’interrogazione urgente, è del consigliere comunale di Forza Italia, Guido Grillo che la presenterà oggi e anche nell’ultima seduta dell’assemblea consigliare prevista il prossimo 29 luglio. Spiega Grillo: «L’idea è quella di sondare il pensiero di Consiglio e giunta comunali in relazione a questa mia proposta. Lo scopo, se ci sarà unità di intenti tra l’assemblea dei consiglieri e l’esecutivo, è di portare a Genova i “Papa boys” e di fare per alcuni giorni della città, d’intesa con la Santa Sede, il fulcro della pastorale per i giovani». Grillo anticipa che, se passerà al sua proposta, chiederà l’appoggio anche del ministero. «E se la mia interrogazione non sarà discussa - avverte Grillo - ho intenzione di trasformarla in mozione in modo da obbligare Tursi a prenderla in considerazione».