Genova si propone come città dei congressi

Duecentottanta operatori provenienti da tutta Italia partecipano, fino a domani, alla seconda edizione di Federcongressi. Nel corso della convention, intitolata «Verso il giro di boa», si tracceranno le linee guida per dare più forza al settore congressuale italiano (190 mila addetti dipendenti e 90 mila stagionali, per un giro di affari di 23 miliardi di euro all’anno) e per fronteggiare la crisi economica attuale. «Il momento non è dei migliori - afferma Adolfo Parodi, presidente Federcongressi e direttore Cotone Congressi Genova -. La crisi impone a tutti gli operatori un’attenta riflessione sul futuro e sulle criticità da superare. Ma la nostra vitalità è ormai un elemento acquisito e sarà fondamentale nell’affrontare le sfide dei prossimi mesi».