Alessandro gravissimo, ma ancora vivo

Restano gravissime le condizioni di Alessandro, il bimbo di quattro anni che giovedì mattina è stato buttato dal sesto piano di un palazzo di via Ceccardi dalla sua mamma, una peruviana di 43 anni che si è lanciata dopo di lui ed è morta sul colpo. Il bambino è ricoverato in Rianimazione all'ospedale Gaslini e il suo piccolo organismo sembra voler tenacemente lottare per restare in vita. «I rapporti tra me e mia moglie erano difficili, ma non mi sarei mai immaginato che potesse fare una cosa simile», dice il papà del piccolo, un operaio savonese di 51 anni che non si è mosso dal capezzale del figlio. L'uomo, sotto choc, è stato interrogato dai carabinieri e ha detto di non conoscere il motivo di questo gesto: «Non riesco a credere - ha aggiunto - come possa aver deciso di compiere questo gesto».