Allarme truffe, anziani nel mirino

Li vedono dallo spioncino della porta, mentre mostrano la targhetta che hanno appeso al collo, come segno di riconoscimento e lasciapassare. Il nome di una grande azienda fornitrice di gas, luce, acqua, il nome e cognome dell'amministratore del condominio sbandierato come fosse il loro datore di lavoro, diretto. E allora, mettono da parte quella diffidenza e sano timore di fronte a dei perfetti sconosciuti, e si lasciano convincere a farli entrare in casa. Poi è un attimo, un gioco abilissimo di battute solo per distrarre i proprietari di casa da quello che in realtà i falsari stanno commettendo, un furto in piena regola.
L'ultimo in ordine di tempo è avvenuto martedì mattina in via Giordana, a Sampierdarena. Un anziano stava rientrando a casa, quando viene avvicinato da una ragazza (...)