All'asilo vanno i soldi, non i bambini

I soldi per le scuole private non si devono dare? Meglio buttarli via. Lo dice, anzi lo fa la Regione Liguria, in collaborazione con il Comune di Genova e via a scendere con tutti i responsabili della catena che porta fino a un asilo nido di Bavari. Che non esiste neppure, nel senso che non fa attività, ma da solo ha ottenuto e sperperato più denaro pubblico di tutto quello che le 54 scuole private esistenti prendono in un anno dal Comune di Genova. Le prove? Eccole. Il 6 agosto 2009 la giunta regionale stanzia 140mila euro per l'asilo nido «Centro Bambini di via Casale a Bavari, su proposta del Comune di Genova. C'è fame di posti, in quella zona più che mai. Le mamme e i papà che lavorano hanno bisogno di lasciare i bimbi a mani sicure. Vista così sembra, oltre che un'opera giusta socialmente, anche un sicuro successo come l'apertura di un chiosco di bibite fresche in mezzo al deserto. Il risultato è che nell'asilo non è mai entrato un bimbo. (...)