Banca condannata a risarcire per lo sbaglio del promotore

Il Tribunale civile di Genova ha condannato una banca a risarcire una investitrice genovese (che si era fidata dei consigli di un promotore finanziario) sulla base di questo principio: «Le banche devono rispondere in solido per il comportamento dei loro promotori finanziari nel caso che l'investimento fatto dai risparmiatori sia sottratto dallo stesso promotore». «Il mancato controllo delle banche sull'attività dei loro promotori - ha spiegato Claudio Renzini, il legale che ha assistito l'investitrice - costituisce un serio pericolo. La sentenza è peculiare perché precedenti pronunce di altri tribunali avevano escluso la responsabilità della banca».