Cabaret «di coppia» per sordi e udenti

Che cosa accade in una «normale» coppia di diversamente udenti? Ce lo racconteranno stasera in piazza San Matteo, a Genova, i «Diversamente Comici», Giuditta e Francesco, coppia che apre la porta di casa al pubblico per condividere, tra battute sarcastiche, giochi di parole e doppi sensi, le avventure della vita a due.
Visto che lui è completamente sordo e lei ci sente benissimo, quali sono le gaffes e le situazioni assurde che si creano nella convivenza e nell'intimità? Come si organizza una casa che possa soddisfare entrambi? Quali sono le incomprensioni che si creano nella relazione con i vicini, i parenti, gli amici e con il resto del mondo?
Sicuramente i problemi fra le pareti della casa dei «Diversamente Comici» sono gli stessi di qualunque altra coppia, ma sono resi ancora più assurdi e comici dai fraintendimenti, i battibecchi e le situazioni paradossali che si creano dall'integrazione tra il mondo dei sordi e quello degli udenti.
Francesco D'Amico è veramente sordo dalla nascita e ha scoperto insieme a Giuditta Cambieri il piacere dell'autoironia.
«Se mi ami fammi un segno... ho finito le pile!» ha debuttato a Roma nel mese di ottobre al Teatro Nuovo Colosseo in versione Sit- Com- Cabaret. Appuntamento stasera alle 21, prezzi: intero 12 euro (10 ridotto).