Canini e Bertolacci sono del Genoa

(...) «Prima di me l'hanno avuta Mancini e Pazzini. Spero di non demeritarla» spiega l'ex punta del Milan. Perché la Samp? «Mi è bastato il primo colloquio con Sensibile per accettare questo progetto all'interno di una società seria e con una tifoseria stupenda». Per chi è cresciuto nel River Plate, non poteva mancare un accenno al derby. «Mi sono quasi sempre andati bene. Speriamo di continuare così». A Genova sponda rossoblù ritroverà anche il suo ex dg Pietro Lo Monaco. «Ha detto che spera che contro di lui giochi come un gattone. Spero invece di fargli nuovamente vedere la tigre. E lui sa cosa vuol dire». E giù una risata. A rappresentare la squadra c'era il capitano, Daniele Gastaldello. «Parlare di obiettivi è presto. Siamo un gruppo giovane che può solo migliorare, ma al momento promettiamo impegno e dedizione a quello che ci chiederà Ferrara». Inevitabile però tornare a parlare di mercato. Sensibile effettua un dribbling alla «Messi»: «Al momento partiamo così. Il mercato, mai come quest'anno è ingessato, quindi se arriverà qualcosa sarà solo verso la fine». Più sbottonato il vice presidente Edoardo Garrone: «Un paio di nuovi inserimenti ci saranno. Prima sentiremo le valutazioni del tecnico». Ed apre ad un possibile ritorno di Antonio Cassano. «Quest'anno no. In futuro potrebbe».
Come comunicato dalla società Palombo, Poli («che può giocare ai livelli più alti» sottolinea il ds doriano), Semioli, Sammarco e tutti gli altri da lunedì si alleneranno a Bogliasco. Non partiranno dunque per Bardonecchia dove invece ci sarà Tissone. «Straordinario umanamente e tecnicamente» aggiunge Sensibile. Finite le parole tutti sul pullman per la prima sgambata. La Serie A ora è una dolce realtà.
Il Genoa è a Bormio, mentre il dg Lo Monaco continua a chiudere operazioni. Fatta per il difensore Michele Canini dal Cagliari, così come per il centrocampista Bertolacci dalla Roma nell'operazione Tathchidis. Vicinissimo il difensore Velazquez dell'Indipendente.