CELLULARE «PERICOLOSO»Lo spacciatore dei licei bene tradito dalle «app»

Vendeva dosi di marijuana agli studenti del liceo delle zone di Castelletto, Oregina e San Teodoro e per gli appuntamenti con i giovanissimi clienti usava le app dello smartphone e i social network.
Ma è stato «beccato» dalla polizia del Commissariato di Prè che l'ha arrestato giovedì pomeriggio in piazzale Pestarino. Il giovane romeno aveva nello zaino un chilo di marijuana. Per lui sono scattate le manette con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio.