Consulta femminile, progetto benefico per aiutare la cura alla sindrome di Rett

La Consulta Femminile ha portato a compimento un altro progetto a scopo benefico, un seminario formativo «Costruire sinergie per riqualificare» che si è tenuto presso la Sede dell'Associazione e Formazione del Collegio dei Geometri di Genova con il coinvolgimento della «Caparol» leader in Italia nel settore delle vernici e delle pitture in edilizia. All'evento hanno partecipato numerosi Colleghi e l'incasso è stato completamente devoluto a favore dell'Associazione Pro Rett Ricerca Onlus, che ha lo scopo di promuovere, accelerare e finanziare la ricerca scientifica per trovare una cura alla Sindrome di Rett. Un grave disordine neurologico di origine genetica che colpisce esclusivamente le bambine (1:10.000 - 1:15.000) e si manifesta dai 6 ai 18 mesi di vita, con una rapida regressione che porta alla perdita di quasi tutte le abilità acquisite, con dei sintomi davvero inquietanti, perdita del linguaggio e abilità manuali, arresto dello sviluppo psicomotorio, perdita di interesse per le persone e per l'ambiente circostante, epilessia, ecc... La Rett è causata nella maggior parte dei casi, da una mutazione del gene Mecp2, situato sul cromosoma X, non esiste ancora una terapia in grado di curare questa sindrome, quasi del tutto sconosciuta, ecco perché finanziare la Ricerca è di fondamentale importanza.
Al seminario, ha partecipato la portavoce dell'Associazione per Genova, Giovanna Lembo, che ha raccontato anche grazie ad un video illustrativo, che cosa si prova quando si è costretti a fare i conti con le insidie di questa malattia.
L'evento si è aperto con i saluti di benvenuto del Presidente Luciano Piccinelli, successivamente è intervenuto uno dei relatori, il Collega Luca Grenghi, che ha fatto un'analisi dettagliata e concreta dei costi e benefici all'interno di un intervento di riqualificazione energetica, mediante i sistemi termoisolanti a cappotto. A seguire l'Ing. Tedeschi di «Caparol» che ha affrontato il tema del risparmio energetico e delle tecnologie produttive, applicative e progettuali del sistema termoisolante a cappotto.
A metà pomeriggio, tra un intervento e l'altro «Caparol» ha offerto a tutti i partecipanti un ricchissimo coffee break, un'occasione gradita per uno scambio di opinioni tra Colleghi e addetti ai lavori.