La Cultura ligure in due settimane

«Sospesa la tradizionale Settimana della cultura nazionale noi creiamo la Settimana della Cultura Ligure». È ottimista il direttore generale per i Beni culturali e Paesaggistici della Liguria, Maurizio Galletti, quando presenta «Percorsi d'arte e cultura in Liguria» in calendario da oggi fino al 20 maggio. Un programma di eventi, di mostre di inediti, di pubblicazioni tutti all'insegna della gratuità. «Di fronte alla comprensibile necessità di rinviare per motivi di spending review la Settimana della Cultura in cui si offrivano al pubblico le aperture gratuite dei musei e delle aree archeologiche - spiega Galletti - abbiamo sentito l'esigenza di coagulare le iniziative riguardanti mostre ed eventi in gestazione nei vari istituti, soprintendenze, archivi di stato e biblioteca universitaria, a testimonianza delle ricchezze e della cultura del nostro territorio da Luni a Ventimiglia». Con un'anteprima dell'Archivio di Stato di Imperia, gli eventi culturali a cavallo della «Notte dei Musei» (18 maggio), prevedono l'inaugurazione di due mostre, una presso l'Archivio di Stato di Genova - Complesso Monumentale di Sant'Ignazio che riguarda l'archivio dell'antico Banco di San Giorgio. Venerdì alle 16.30 verrà difatti presentata «La Casa di San Giorgio e il suo archivio: la conclusione dell'inventario»; un complesso documentale di oltre 40mila pezzi tra registri, filze e falconi, restituito dopo trent'anni di lavoro e testimone della storia politica, economica e finanziaria di Genova, del suo territorio e delle sue colonie. L'altra mostra è a Palazzo Ducale nell'appartamento del Doge dove è stata allestita: «Il Gran teatro dei Cartelami. Scenografie tra mistero e meraviglia» in programma dall'11 maggio fino 25 agosto. L'esposizione racconta di apparati scenici devozionali costruiti in cartone tipici del ponente ligure, della Corsica e della Francia Meridionale. Nel Salone degli specchi di Palazzo Reale (nella foto) arriva «Davanti allo specchio lucente. Ceramiche greche nella Galleria degli specchi» in mostra dal 16 maggio al 29 settembre. Vasi che provengono da sequestri operati dal Nucleo Tutela Patrimonio Artistico della Liguria dei Carabinieri. Segue poi la giornata dedicata ai restauri delle architetture di Galeazzo Alessi al Salone da Ballo del Museo di Palazzo Reale (venerdì 17 a partire dalle 9.30). Stesso salone ancora per «Conserva per domani - la voce dei giovani di oggi», evento organizzato dalla direzione Regionale del Rotary International in collaborazione con le scuole, a difesa delle testimonianze storico-artistiche e architettoniche del territorio. I «Percorsi d'arte e cultura in Liguria» si concluderanno il 20 maggio nel Salone da Ballo di Palazzo Reale con la giornata dedicata al progetto «Valore Paese - Dimore» iniziativa promossa per promuovere la valorizzazione del patrimonio immobiliare del Demanio dello Stato. «Una ricchezza di iniziative che è la riprova che la cultura vuole testimoniare la propria vitalità - conclude il direttore Galletti - ma ha anche bisogno di risorse economiche per continuare a conservarsi e riproporsi alle future generazioni».