De Canio: «Noi, a caccia di punti e di autostima»Genoa in campo contro la Lazio alle 20,45

Nel posticipo serale contro la Lazio, il Grifone cerca punti importanti, ma soprattutto «di far accrescere l'autostima dei miei giocatori» come ha sintetizzato De Canio alla vigilia. Se solo capitan Rossi e Vargas sono ko, il tecnico lucano ha ancora qualche dubbio di formazione, «visto che abbiamo tre gare in una settimana». Se in porta ci sarà Frey, la difesa sarà composta da Sampirisi ed Antonelli sulle fasce, con Canini e Granqvist centrali. A centrocampo Seymour, Kucka e Bertolacci con il tridente composto da Immobile al centro con Jorquera e Jankovic ad affiancarlo, con compiti di copertura. Per questo al posto del cileno potrebbe giocare Merkel, «che deve però calarsi maggiormente nella realtà Genoa». Borriello andrà in panchina e probabilmente giocherà in coppia con l'ex Pescara nel turno infrasettimanale contro il Parma. Avversario tosto dunque i biancocelesti, «perché grazie agli ottimi risultati ottenuti si stanno esaltando. Ma nonostante il cambio del tecnico la maggior parte della rosa è praticamente la stessa ed è più facile lavorare». Esce il De Canio aziendalista. «Se avessi voluto impuntarmi avrei messo il veto ad alcune cessioni, però sono l'allenatore del Genoa ed è giusto che faccia gli interessi della società. Così ragazzi come Sampirisi ed Antonelli, ad esempio vanno lanciati e recuperati perché saranno un valor importante per il Genoa». Intanto, ferve l'attesa per il «derby a tavola» di domani sera al Rotary Golfo Paradiso, ospiti Enrico Preziosi e Edoardo Garrone «moderati» dal presidente del Club, l'avvocato Mauro Ferrando.