il derby dei lettori

E già: la nostra Sindaco, raggiante, fa la consueta passerella capodannesca vicino a Jovanotti. Grande evento, offerto a 10.000 persone. Però il garantire uno spettacolo costante a 43.000 abbonati riesce molto più difficile.
Forse il valore sociale di un avvenimento sportivo è inferiore a quello di un concerto?
Lasciamo stare le condizioni pessime del terreno che negli ultimi tempi non hanno consentito agli spettatori di assistere ad un degno spettacolo per cui hanno profumatamente pagato.
Ma anche l'efficenza e la programmazione con cui vengono affrontati i problemi del campo di Marassi rasentano la pratica medievale.
Dopo le famose parole dell'assessore Pastorino sul fatto che in primavera l'erba (del prato di Marassi) cresce, ecco le ultime dichiarazioni rilasciate ad inizio anno che lasciavano prevedere l'ultimazione in tempo utile dei lavori per rizollatura «sperando che non nevichi». Detto, fatto..!
Sfigata però questa Giunta.
Peccato che su un qualsiasi banalissimo sito internet si possano consultare le previsioni del tempo a 15 giorni, con precisione attendibile. E peccato che si siano persi dieci giorni dopo l'ultima partita per dare l'avvio ai lavori.
Un tempo si diceva «piove governo ladro».
E se nevica?