il derby dei lettori

2LA REPLICA
Ecco perché il nostro ex mister

era valido solo come tecnico
Gentilissimo dottor Lussana mi sento chiamato in causa perché appartengo alla schiera dei «competenti» che criticavano Mazzarri.
Vorrei chiarire perché continuo a considerare male, anzi malissimo, l'uomo e non il tecnico.
Mentre penso che Novellino sia un allenatore molto limitato ed il proseguo della sua carriera post-Samp lo dimostra, Mazzarri è un ottimo allenatore, che, a mio modesto parere (mi sbaglierò) ha remato contro la Società che gli elargiva la sciocchezza di 1.300.000 all'anno, in quanto non era stato accontentato nelle scelte di mercato.
A questo si è inventato le soluzione tattiche più assurde pur di non schierare i giocatori che la Società gli aveva messo a disposizione. Passiamo al dettaglio 2 mesi senza Palombo, veniva schierato nel ruolo di volta in volta Franceschini, Sammarco, Del Vecchio e mai Dessena (che sta facendo un buon campionato a Cagliari e fornisce sempre buone prestazioni in Under 21).
2 mesi senza Bellucci e si giocava con Del Vecchio centravanti; no vedi Fornaroli prova Marilungo o Mustacchio. Nel Derby di ritorno, pur di non schierare Padalino ha schierato, con i risultati che si sono visti, Raggi. Ora il Napoli mostra un furore agonistico incredibile, mentre l'anno scorso abbiamo visto scandalose partite attendistiche a Siena, Cagliari, Reggio Calabria etc. La difesa ha viaggiato ad una media di 3 goal subiti a partita eppure mai è passato alla difesa a 4 (cosa che ora a Napoli sta facendo in certe occasioni). Se non condivideva le scelte societarie avrebbe dovuto dimettersi come ha fatto signorilmente Spalletti, ma si sa ... «pecunia non olet». Ecco perché continuo ad avere una pessima opinione sul Sig. Mazzarri.