Il derby dei lettori

2 FORZA SAMPDORIA
Ho fatto gli scongiuri

speriamo che servano

Spettabile redazione genovese de il Giornale, preso atto del ricevimento della Sampdoria da parte della Vincenzi, che evidentemente non ha nulla di più importante da fare, e degli auguri che costei ha fatto alla squadra, mi sono messo le mani in tasca ed ho ripetutamente stretto il mazzo di chiavi; poi sulla mia scrivania ho accarezzato un ferro di cavallo ed un cornetto di corallo che ivi stazionano da cinquant’anni; speriamo che servano (gli scongiuri, ovviamente, non certo gli auguri!).
Cordialmente.
2 NON VOGLIAMO PIETÀ
Andremo in B, ma i rossoblù non facciano piccinerie
Andremo in B per una gestione scellerata, ma la classe non è acqua ed il signor Gavotti dimostra una volta di più la piccineria e la meschinità di molti tifosi rossoblù, che non riescono a superare il loro provincialismo.
Con la nostra retrocessione avrete vinto il vostro campionato (pur continuando a non vincere niente)... mentre, se mi permette, la piccola squadra di delegazione ha vinto qualcosina negli ultimi 20 anni, facendo conoscere Genova in Europa. La «piccola squadra di delegazione» continua ad essere un centinaio di posti nelle classifiche mondiali sopra al «Grande Antico Squadrone rossoblù».
Quanto alla «pietà»... non la vogliamo e retrocederemo per i nostri demeriti. Se ci giustizierete (e la partita deve essere ancora disputata) avrete la forza di Maramaldo (vile tu uccidi un uomo morto). Comunque le ammonizioni alla «Mourinho» sono un chiaro esempio del fatto che vogliate togliervi lo «sfizio», visto che la vostra storia (escludendo quello che conquistò un club inglese che casualmente giocava in Italia nell'età della pietra)... è fatta solo di questi.
Lei, signor Gavotti, e molti come lei, anche se andremo in promozione, non riuscirete mai a liberarvi di un complesso di inferiorità atavico!
Nello Caccavale