Il dibattito

2 IL CONSIGLIO
Chi va al voto valuti bene

esperienza e programmi
Riferendomi a pagina 5 di Liguria Cronaca del 23 novembre, all’epilogo di «Difesa del voto» io, che provengo dagli anni ’30 dico che dobbiamo stare molto, ma molto attenti nella scelta delle persone che andiamo ad eleggere quando è il momento. Dobbiamo eleggere, se si presentano, bravi tecnici e professionisti esperti capaci di affrontare e risolvere i problemi. Persone con esperienza, di vita e di lavoro. E che espongono i loro programmi e i loro proponimenti. Nonché le loro esperienze di lavoro.
Giulio Tesi
2 MONTI E I PARTNER
Nessun provvedimento

anticrisi nemmeno oggi
Nessun provvedimento anticrisi ad oggi. Il capo del governo sta aspettando l'incontro con il francese e la tedesca per ricevere ordini.
Michele Pellegretti
2 E LO SPREAD VOLA
Il premier che ci fa la morale

prende 25mila euro al mese
È proprio vero che dai politici di professione o di passaggio non dobbiamo attenderci comportamenti morali, ma questo è troppo! Si è preannunciato come l’uomo che avrebbe tolto i privilegi e si presenta col fiammante berretto nuovo del parassita a 25.000 euro/mese e non mi risulta che abbia rinunciato alla prebenda vita natural durante! Congratulazioni vivissime! E chi gli ha fatto da sponda?
Il democraticissimo custode della Costituzione (anche lui privo di qualsiasi investitura popolare e ricordo: trombato alle ultime votazioni in cui si presentò candidato) che se ne frega se il retaggio medioevale di dispensare nomine, quale unto del Signore, è un concetto che più antidemocratico non si può. Se poi ricordo il farneticante discorso pronunciato per giustificare l’uccisione di migliaia di giovani caduti per impedire l’invasione dell’Ungheria da parte dell’Urss, posso tranquillamente affermare che ricopre quel prestigioso posto con credenziali morali non in linea alla bisogna.
Ma veniamo al Monti: lo spread si sarebbe dovuto azzerare al solo suo apparire. Infatti è raddoppiato potendo contare sul «prestigio» del suo nome in Europa. Mi aspettavo che pronunciasse un discorso da lasciare stupita e senza parole l’Europa con la conseguenza di riportare tutto alla normalità e invece, certo frutto di mesi di tormentato studio ecco il parto: aumento degli estimi catastali, ripristino dell’Ici sulla prima casa e aumento dell’Iva! Ecco un rimedio che uno stupido qualunque poteva proporre senza costarci 25.000 euro/mese!
Monti, vergognati! Con simili immeritati introiti l’Ici ti fa un baffo vero? Lascia l’incarico non sei all’altezza. Ecco come potrai essere ricordato:
Qui giace il Monti parassita
ambizione, unico scopo della vita
Infiltrato tra gli economisti veri
quindi incapace di risolvere i problemi seri
Germano Gallesio
2 COME CI VEDONO GLI ALTRI
Io italiana in Germania dico:

ci trattano male perché italiani
Gentilissimo signor Lussana, sono un’Italiana residente all’estero per motivi famigliari. Mi sono permessa di inviarle questa lettera per esprimere la mia profonda amarezza come Italiana.
Nonostante sia in Germania da moltissimi anni e parli abbastanza bene il tedesco vengo in un certo qual modo abilmente discriminata soprattutto, perché provengo dal Nord Italia, dove la Lega e Berlusconi erano stati eletti. Noi italiani siamo più disprezzati di Spagna, Grecia e Portogallo.
In Italia si dice, che si lavori poco. Ho analizzato il vero motivo di questo atteggiamento negativo e ho tratto le dovute conclusioni facendo un’analisi realista ed obiettiva.
Allora la litigiosità e la faziosità dei partiti, la mancanza di coesione interna per aiutare il nostro paese ad uscire dalla crisi e ahimè anche la mentalità catto-comunista e cioè: tutti i ricchi sono ladri e degli evasori. Il Nord Italia sfrutta il Sud che non riesce a decollare a causa dell’egoismo egemonico del Nord. Poi si aggiunge il diffuso populismo italiano. La mancanza di un senso civico nei confronti dello Stato vedi la forte evasione nel pagamento dell’Iva. Sarà difficile riconquistare la fiducia. L’Italia sarà quindi il capro espiatorio a scapito di Spagna, Grecia e Portogallo. Si prepari per il peggio nel 2013, perché la sinistra non ha un vero programma di risanamento e sarà sempre il ritornello: tutta colpa di Berlusconi.
Cordialmente.
2 AUTO BLU E GARE
I professori al governo

ci portano a fondo
Pare che abbiano dovuto spiegare alla nuova ministro degli Interni che le auto blu si acquistano con una gara europea.
Se anche lì hanno vinto i tedeschi poco ci possiamo fare. Siamo all’Abc dell’economia. Ma questo non era il governo dei geni professori tecnici economisti europeisti?
Non sanno neppure che le gare di appalto sono obbligatoriamente europee come qualsiasi azienda italiana sta sperimentando a caro prezzo sulla propria pelle ogni giorno?
La verità l’ha detta bene Monti ieri: questi ci portano a fondo.
Zavorrati da testi di economia, annegheremo in un mare di pratiche.
Marco Marchionni
2 SESTRI LEVANTE
Un gruppo di ragazze

sostiene Berlusconi
Caro Direttore vorrei che pubblicasse questa lettera sul Giornale, siamo un gruppo di ragazze semplici di Sestri Levante e vogliamo esprimerci in maniera semplice, vogliamo far sapere al Presidente del Consiglio Berlusconi che tutti i suoi elettori sono con lui. Berlusconi non mollare, sei unico, noi siamo delle persone pacifiste e corrette, se no tutta l’Italia scenderebbero in piazza per farti sentire che noi tutti siamo con Te.
Forza Berlusconi, non mollare, l’Italia è con te.
Un gruppo di venti ragazze
2 POLITICA IN RIMA
Quelli che pensano che Monti

farà quadrare i conti
«Quali colombi dal desìo chiamati»/
si son raccolti intorno a Mario Monti
politici, imprese e sindacati
convinti che riuscirà a quadrare i conti;
le parole che ha usato sono queste:
coesione, rigore, equità
sono pronto a conciarvi per le feste
Ma lo farò con grande sobrietà.
La cosa buffa è che le ex opposizioni
lo accolgano con agitar di braccia
insieme al nemico Berlusconi
sicure di non perdere la faccia,
per contro la ex maggioranza
si appresta ad affrontare giorni bui
riscoprendo al di fuori della stanza
«come sa di sal lo pane altrui».
Restiamo noi poveri elettor
ad imprecare e dire parolacce
come quei tanti corridori
destinati a portare le borracce.
Antonio Urbano
2 ELETTORE DEL PDL INDIGNATO
Si prendano provvedimenti

contro chi fa poca opposizione
Egregio Direttore, ho letto sul giornale che il consigliere del Pdl Gino Morgillo ha ricevuto l’applauso dei consiglieri di sinistra per aver difeso Burlando nella seduta sull’alluvione genovese e che analoga è stata la posizione del consigliere Franco Rocca. Sono indignato in qualità di elettore del Pdl per comportamenti così. È inspiegabile anche il comportamento remissivo dei consiglieri del Pdl al Comune di Genova. Per me sia la Vincenzi che Burlando dovevano essere subito dimissionati per la loro grandissima incapacità di gestire una emergenza. Vorrei sapere se i dirigenti del Pdl hanno preso provvedimenti contro questi consiglieri che tradiscono il loro elettorato.
Rino Pedemonte