Il dibattito in redazione

2 LE MANOVRE PER LE COMUNALI 2012
La mossa vincente della Vincenzi

ha sbaragliato i vertici del Pd
Sarà Marta Vincenzi il candidato sindaco della coalizione di centro sinistra alle prossime elezioni amministrative 2012. La recente mossa del Sindaco di Genova (che dimostra ai maschietti del Pd chi ha le palle e chi no) ha spiazzato tutti. La Sindaco gioca d’anticipo e alle mezze frasi dette dai capi e capetti del Pd lei risponde da par suo chiedendo a gran voce di conoscere chi è lo sfidante alle primarie.
Credevano di averla messa con le spalle al muro, ma ora è lei a dare le carte. (Quando si dice i professionisti della politica...).
Ormai lei è pronta per le primarie. I vertici del Pd volevano sfinirla con le mezze parole di fioretto e lei ha usato il bazuka per dire quello che pensa ben sapendo che se vanno alle primarie lei, Marta Vincenzi, sbaraglia il campo. Vincerebbe a mani basse!
Dirò di più, la sindaco ha detto che è pronta a farsi da parte per un ventenne/trentenne che si voglia mettere in gioco sapendo perfettamente che Lorenzo Basso mai la sfiderebbe. E quindi rimane la Roberta Pinotti in rampa di lancio sulle televisioni da sfidare, ma lei non ha vent’anni e non rappresenta certo il nuovo che avanza avendo una militanza politica lunghissima.
Detto fatto, con questo inaspettato scatto in avanti Marta Vincenzi è pronta a battersi contro chiunque Pd o altro partito alleato.
In altre parole, la nostra parte politica sappia fin da oggi che sarà Marta il nemico da abbattere e lasciamo perdere le divagazioni sul tema.
Prepariamoci a lottare contro la Sindaco che, mi sia concesso, ha fatto una mossa politicamente veramente eccellente.
Gian Luca Fois
2 DIBATTITO SUL FINE VITA
Il senatore Marino ha abusato

degli spazi sul Tg3 regionale
La disaffezione che molti cittadini hanno verso il servizio Rai e la sua mancanza di pluralità su taluni argomenti si è resa evidente nell'uso strumentale del Tg serale di Rai 3 Liguria da parte del Senatore Ignazio Marino.
In un contesto che vedeva l'inaugurazione di un servizio convenzionato per i disabili psichiatrici con la presenza dell'assessore della Regione Liguria Claudio Montaldo, il senatore Marino del tutto arbitrariamente e senza che il contesto lo giustificasse ha utilizzato, senza possibilità di replica, il servizio televisivo pubblico per contestare la democratica possibilità del parlamento di approvare il c.d. Pdl sul «Fine Vita» con affermazioni, personali che io contesto personalmente in toto e che comunque sono oggettivamente opinabili.
Ritengo che la democrazia debba rispettare tutte le opinioni e non solo quelle del Senatore Marino e chiedo che venga concesso il diritto di replica con le medesime condizioni di informazione.
Presidente Centro di Aiuto alla Vita
di Rapallo e Santa Margherita Ligure