Da domani Genova avvicina la Russia con Siberia AirlinesBoom di turisti russi in Liguria

Da volo charter a volo di linea, dal prossimo 20 aprile l'aeroporto di Genova avrà il suo collegamento con Mosca che sarà servito dalla compagnia russa S7 Siberia Airlines. Un rapporto che risponde alle attuali esigenze del mercato e va ad avvalorare quella fetta di turismo che dall'Est Europa si spinge in Liguria con mete preferite le Cinque Terre, il Tigullio ed in particolare Portofino.
Ma la decisione di lavorare su un collegamento di linea con Mosca è frutto anche del maggior numero di turisti che negli ultimi tempi si sono fermati a visitare Genova e che tra il 2010 ed il 2012 ha fatto registrare un incremento del 98 per cento sulle presenze ed i pernottamenti in città e rappresenta il terzo mercato dopo quello francese e tedesco. Non solo ma, come sottolinea la Camera di Commercio, una impresa ligure su dieci lavora con la Russia ed un volo diretto può diventare anche occasione di maggiori scambi commerciali.
Il collegamento partirà domani e avrà frequenza settimanale fino a inizio maggio, quindi si trasformerà in bisettimanale (sabato e mercoledì), per giungere a giugno con tre collegamenti a settimana (sabato, domenica e mercoledì) e sarà operato con aeromobili Airbus A319 da 128 posti. La partenza dal Cristoforo Colombo è prevista alle 16.40 con arrivo all'aeroporto Demodedovo di Mosca alle 22.30 ora locale; mentre il volo da Mosca partirà alle 13.55 con arrivo a Genova alle 15.50 locali. Il collegamento durerà fino al 31 ottobre, in tempo utile anche per portare operatori russi al Salone Nautico, ma la volontà sarebbe quella di allungarlo a tutto l'anno sfruttando la parte business: «C'è stato un lavoro coordinato per arrivare ad ottenere questo volo - spiega Marco Arato, presidente dell'Aeroporto di Genova -. Nel 2013 saremo in grado di offrire oltre 17mila sedili con Mosca a cui vanno aggiunti i voli charter. È ovvio che ci auguriamo di portare a Genova e in Liguria il maggior numero di turisti russi possibile, però come aeroporto stiamo anche ragionando su un progetto che farebbe del nostro aeroporto lo scalo per raggiungere altre mete del Sud Italia come Bari, Reggio Calabria, Palermo per le quali abbiamo ottime possibilità di collegamento».