Doria, il marchese che predicava austerity ha speso più di tutti

Le sole «Lista Marco Doria» e «Associazione Doria sindaco» del «sig. Marco Ambrogio Doria» hanno speso 99.302,86 euro per la propaganda elettorale. Rispettivamente 8.783 e 90.519,86 euro. L'ufficio stampa è costato 3mila euro. Senza contare i costi delle altre 7 liste del «listone» doriano del centrosinistra, che a preventivo avevano dichiarato «l'intenzione di vincolarsi» a spese per complessivi 126.750 euro. Il rendiconto del Pd è di 60.428 euro. Quello di Sel 11.985 e dei Pensionati 3.155. Nulla è stato «reso pubblico entro trenta giorni dal termine della campagna elettorale» dalle liste comunali della Fds, Idv, Liguria Viva e Psi. Il meno votato sindaco di Genova e meno amato primo cittadino italiano (decimo su dieci) adesso (...)