E a Chiavari il partito punta tutto su Molinari

A Chiavari Alleanza Nazionale ricomincia da Alex Molinari, 35 anni, neopresidente del Circolo territoriale commissariato da anni. Una svolta politica che sa di motori accesi e traguardi ambiziosi annunciati ieri al Lord Nelson Pub di corso Valparaiso. Determinazione e voglia di riagguantare le redini: Molinari arriva dopo Roberto Barotti, il commissario che il presidente provinciale Gianfranco Gadolla ringrazia per «l'importante opera prestata con abnegazione». Convenevoli a latere, Gadolla ingrana la sesta e annuncia (a sorpresa?) Molinari tra i candidati del partito alle politiche «perché ci rappresenta appieno ed è una figura importante».
Chiavarese, sommelier di razza, si occupa dei ristoranti di famiglia tra cui il Nelson appunto, un pezzo di storia cittadina. Poi la passione per la politica e la voglia di metterci la faccia: «Alex s’è assunto una grande responsabilità - insiste Gadolla - e credo che sarà il candidato sindaco del dopo-Agostino. Nell'ultima tornata ci siamo fidati di Forza Italia e abbiamo sostenuto Giancarlo Pelizza, ma non era l'uomo giusto per interpretare la città. Mai più imposizioni». Ecco dunque la valenza di Molinari presidente di Circolo: «Nel suo nuovo ruolo potrà avere accesso a quegli ambienti con cui non abbiamo ancora stretto contatti, o recuperare quanti hanno perso entusiasmo e motivazioni». Il cerchio s'allarga con l'urgenza d'un radicamento che «attinge ad un humus essenziale per un uomo politico». Grandi manovre e obiettivi definiti fin d'ora: «Basta con la politica pappamolle - incalza Gadolla - Noi del centro destra abbiamo un'idea chiara per la città e di comune accordo dobbiamo costruire oggi il candidato delle prossime amministrative».
Molinari, seduto tra Gadolla e Barotti, raccoglie un testimone pesante: «Il mio impegno in An va avanti da qualche anno, proprio nell'ottica del rilanciare un Circolo all'epoca in sofferenza - conferma il neopresidente - Alle comunali ci siamo presentati con una lista ad alta percentuale di giovani. Oggi l'attenzione è rivolta al lavoro di coesione degli aderenti al Circolo e all'incremento degli iscritti». Legge l'elenco del Direttivo appena nominato. A Molinari il dipartimento elettorale, enti locali e sicurezza; Gianna Riccio si occuperà di politiche del lavoro, commercio e artigianato; Laura Musto di organizzazione, propaganda e pari opportunità; Helena Molinari, per la sua formazione e specializzazione in antropologia e storia delle religioni, seguirà il settore scuola, università, cultura e consulta etico-religiosa; a Marco Sciandra territorio, urbanistica e rapporti con gli ordini professionali; e al giovane Roberto Conti politiche giovanili e sport. A breve la creazione di un sito su cui seguire attività e iniziative e la pubblicazione di un foglio. Ma l'attenzione prioritaria è l'apertura di una sede permanente di An a Chiavari».
E intanto oggi dalle 9 alle 19, in via Bocca ad Arenzano, An raccogliere le firme contro gli atti di vandalismo e per chiedere più sicurezza in città. Presente, oltre a Gadolla, Antonella Ricciardi.