Festa per la veterana di tutte le ammiraglie

Si celebra domenica a Genova l'«Eugenio C», l'ammiraglia dei mari. L'«Eugenio C Club» ricorda il grande transatlantico, alla presenza dello stato maggiore e di tutto il personale di bordo e di terra che ha creato il mito dell'italian style sul mare. L'«Eugenio C» rappresenta una storia tutta italiana di eccellenza e di successo, una pietra miliare per il mito dell'Italian Style sul mare. È questo il filo conduttore dell'8° Raduno Internazionale in programma al Museo del Mare domenica dalle 10.30. L'«Eugenio C Club», presieduto dall'armatore Giovanni Costa, è un'associazione nata nel 2006 dall'idea di un gruppo di ufficiali e membri d'equipaggio che hanno prestato servizio a bordo della flotta «Giacomo Costa fu Andrea». L'obiettivo del Club è quello di mantenere vivi il mito dell'italian style nella navigazione sui mari di tutto il mondo e il patrimonio di tradizioni e valori che hanno consentito alla flotta Costa di raggiungere livelli di eccellenza assoluta nell'ospitalità e nel servizio. All'incontro di domenica prenderanno parte non solo gli ufficiali ma anche il personale di bordo e di terra che ha conosciuto e amato il grande transatlantico e che, con il suo lavoro, ha contribuito a creare questo successo tutto italiano. Il programma prevede la Messa alll'Auditorium del Galata, officiata da Don Giacomo Martino della Parrocchia di S. Maria delle Grazie. A seguire, benedizione della corona di quercia in memoria dei marittimi defunti, alla presenza dell'Ammiraglio Felice Angrisano, Comandante della Capitaneria di Porto di Genova.