Fiorisce in Comune la primavera dei bimbi

«In un momento di crisi in cui i bimbi, di riflesso, prendono coscienza della difficile realtà economico occupazionale, parlare di sogno e di fantasia significa anche dare un segno di speranza per il futuro. Il Comune ha quindi organizzato un ciclo di iniziative, a costo zero, in collaborazione con gli insegnanti, le associazioni e le scuole, per rendere i percorsi creativi alla portata di tutti: dai bimbi della prima infanzia a quelli della scuola primaria».
L'assessore Pino Boero ieri a Tursi ha presentato la manifestazione «Tante rose fanno primavera» che vuole definire per i più piccoli della città una «Primavera Pedagogica» costruita sul sogno e sulla speranza al servizio delle nuove generazioni.
Si comincia oggi alle 17.30 nel salone di rappresentanza di via Garibaldi con l'attore Alessandro Bergonzoni, che discuterà con le insegnanti delle scuole d'infanzia e dei nidi sul tema: «Maestra, esistono davvero?». Ci sarà pure il saluto degli alunni della media inferiore Tollot Occidentale e la lettura «A caccia di parole».
Dal 6 al 19 maggio, grazie ai laboratori di Ri-animazione del libro, a cura di Maurizio Parodi, verranno coinvolte le scuole primarie in una «Settimana Fantastica» per ricordare i 40 anni della «Grammatica della Fantasia» di Rodari e promuovere l'uso creativo della parola. A Palazzo Ducale, in una cabina telefonica opportunamente modificata, i bimbi, premendo un pulsante, potranno ascoltare una delle «Favole al telefono» dell'autore. Il 10 maggio alla biblioteca Lercari, si terrà il convegno intitolato: «La Fantastica di Gainni Rodari».
Il 25 maggio la rivista Andersen premierà il migliore illustratore per l'infanzia al museo Luzzati, insieme all'associazione italiana editori che ha scelto Genova come «home port» della letteratura per bimbi e ragazzi. Inoltre, partirà l'iniziativa «Genova adotta il diritto al sogno» progettata da Milena Lanzetta.